ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Montreux: elvetico miracolo jazz

Lettura in corso:

Montreux: elvetico miracolo jazz

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il prestigio del Festival Jazz di Montreux che convince Lionel Richie ad essere presente come lo è stato quest’anno. Autentica icona del soul

E’ il prestigio del Festival Jazz di Montreux che convince Lionel Richie ad essere presente come lo è stato quest’anno. Autentica icona del soul Richie ha generato successi per almeno 3 decadi negli Stati Uniti a partire dalle celebri
“All Night Long” e “Say You (Say Me)” senza dimenticare le brillanti collaborazioni con artisti del calibro di Diana Ross e Michael Jackson.

E cosi’ i suoi concerti a Montreux fanno sempre il tutto esaurito.

Nato nel 1976 il gruppo americano “Toto’” ha inciso 14 album depositari anche di grandi successi come “Rosanna”, “Africa”, and “Hold the Line”.

Vincitrice di sei Grammi Awards la formazione ha cambiato spesso di geometria. Ed eccoli 24 anni dopo il loro primo spettacolo di nuovo a Montreux.

Altro grande frequentatore della ribalta elvetica per il jazz internazionale è Carlos Santana. Il suo primo concerto a Montreux risale agli anni Settanta, da allora è tornato 12 volte.

All’età di 67 anni Santana ha sempre continuato a vivere e far vivere grandi emozioni dal palco anche con nuovi grandi successi come quello di Corazón, album a vocazione sudamericana apparso nella primavera del 2014.