ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irrational man: Woody Allen di nuovo alle prese con l'esistenzialismo

Lettura in corso:

Irrational man: Woody Allen di nuovo alle prese con l'esistenzialismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel campus universitario della cittadina di Braylin, Abe Lewis, professore di filosofia entra in una profonda crisi esistenziale. Ad aiutarlo sarà la

Nel campus universitario della cittadina di Braylin, Abe Lewis, professore di filosofia entra in una profonda crisi esistenziale. Ad aiutarlo sarà la più brillante tra le sue studentesse, interpretata da Emma Stone.

Stiamo parlando di Irrational Man, 45ª pellicola di Woody Allen.

Durante la prima statunitense, in California, l’attrice protagonista ha raccontato così il film: “Non so neppure come
descrivere questa pellicola. Di base è una sorta di esplorazione
della fortuna e del destino, di come cambiano la tua vita e di come ti spingono verso cose più oscure di te, delle loro conseguenze. Il che accade per la maggior parte dei personaggi”.

Joaquin Phoenix interpreta il docente imbolsito, ancora in grado di affascinare le donne, che però ha perso la voglia di vivere.

Per Woody Allen, dopo ‘Amore e guerra’ ‘Crimini e Misfatti’ e ‘Match Point’, si tratta di un ritorno all’esistenzialismo.

Per Phoenix il ruolo è stato piuttosto impegnativo: “È
divertente perché stavo leggendo ‘Critica della ragion pura’ di Kant, l’ho aperto e mi sono detto ‘OK è troppo’ e poi ho incontrato il filosofo di New York e mi sono detto ‘ oh, no, non scherzare con questa roba’. Allora ho comprato ‘Filosofia per principianti’ e anche lì…voglio dire, avevo solo un mese per mettere tutto insieme ed è così profondo, così complesso e ti fa spremere le meningi. È davvero interessante ma per me impossibile da ricordare”.

Evento speciale, fuori concorso, all’ultimo festival di Cannes, nel maggio scorso, il film esce questa settimana negli Stati Uniti. In Italia arriverà in autunno.