ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

CardioMEMS: microchip salvavita

Lettura in corso:

CardioMEMS: microchip salvavita

Dimensioni di testo Aa Aa

Reginald Youngman è fra i primi pazienti britannici con rivoluzionario microchip salvavita. Il minuscolo sensore wireless è inserito nell’arteria

Reginald Youngman è fra i primi pazienti britannici con rivoluzionario microchip salvavita.
Il minuscolo sensore wireless è inserito nell’arteria polmonare e avvisa i medici in remoto di qualsiasi deterioramento anche prima dell’apparire dei sintomi.

Una volta al giorno avviene il collegamento con uno scanner che rimanda i dati all’ospedale cosi’ che il medico curante viene aggiornato. Se appaiono segni di peggioramento i dottori chiamano il paziente per adeguare la terapia farmacologica.

L’anno scorso Youngman è stato ricoverato d’urgenza sette volte ma da quando, due mesi fa, gli è stato applicato il dispositivo i problemi sono finiti.

Reg Youngman, paziente: “Ti da piu’ fiducia. I medici mi sorvegliano e cosi’ mi sento più sicuro. In passato invece non potevo sapere se un problema mi avrebbe interessato e l’ultima volta il problema era proprio rilevante”.

Il sensore CardioMEMS è posto vicino al cuore con una procedura poco invasiva. Una volta posizionato informa su pressione sanguiga nell’arteria polmonare che è l’indicatore della buona salute del cuore.

Il Royal Brompton Hospital di Londra è la struttura che ha effettuato i primi test.

Solo in Gran Bretagna sono 900.000 i pazienti che hanno bisogno di un controllo come questo che diventa molto agevole e da casa.

Martin Cowie, cardiologo: “Certi pazienti camminano sul filo del rasoio, oscillando fra eccessiva o ridotta fluidità sanguigna con trattamenti che possono essere non piu’ adeguanti e noi sappiamo che questo piccolo chip ci aiuterà fornendoci un’idea migliore di quello che accade ad ogni singolo paziente pur restando lontano dall’ospedale.”

I medici conoscono i sintomi di Youngman ancor prima che si manifestino e 14 pillole al giorno sono lo scotto da pagare per restarsene a casa propria.

http://www.rbht.nhs.uk/media/press-releases/first-uk-patients-receive-microchip-to-monitor-heart-failure-condition/

http://www.prweb.com/releases/2015/06/prweb12782945.htm

http://www.scotsman.com/news/health/microchip-in-chest-alerts-doctors-of-heart-trouble-1-3821414