ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tsipras all'Europarlamento, il dibattito sulla Grecia accende Strasburgo

Atene ha inviato la richiesta per un terzo piano di salvataggio attraverso il Meccanismo europeo di Stabilità. Il caso greco, però, anima ancora le

Lettura in corso:

Tsipras all'Europarlamento, il dibattito sulla Grecia accende Strasburgo

Dimensioni di testo Aa Aa

Atene ha inviato la richiesta per un terzo piano di salvataggio attraverso il Meccanismo europeo di Stabilità. Il caso greco, però, anima ancora le istituzioni comunitarie, in particolare l’Europarlamento che ha dedicato alla crisi ellenica un dibattito in plenaria.

Per il liberale belga Guy Verhofstadt, è giusto essere solidali, ma Tsipras deve mostrare la volontà di cambiare davvero il Paese. “Sono arrabbiato” ha dichiarato Verhofstadt “Perché si continua a parlare di riforme, ma io non vedo nessuna proposta concreta. Perché non partire dal mettere fine ai privilegi di cui godono in Grecia gli armatori, ma anche i militari e la Chiesa ortodossa? “.

Per il Presidente dell’esecutivo comunitario Juncker l’Europa ha fatto un gravissimo errore a interrompere le trattative: “Mi sento di dare ragione a coloro che hanno insistito perché si tornasse a negoziare. E’ quello il nostro ruolo ed è stato un errore interrompere le trattative”.

Donald Tusk ha, invece, invitato le altre capitali a essere più comprensive:“Se si vuole aiutare un amico che ha bisogno di aiuto, per prima cosa non lo si umilia. Oggi abbiamo bisogno di maggiore unità”.

I deputati europei nutrono opinioni diverse sul caso greco, per Gianni Pittella, è necessario fare tutto il possibile per evitare una
Grexit:“Oggi, la cosa più urgente e un prestito ponte che consenta alla Grecia di evitare la bancarotta” ha dichiarato Pittella.

Non è di questa opinione Marine Le Pen, secondo cui che solo con l’uscita dall’euro Atene potrà tornare a crescere. “Si deve poter tornare a negoziare” ha affermato la Le Pen “Magari concedendo alla Grecia una moratoria per permetterle di uscire dall’euro e ritrovare la strada della crescita”.

In attesa di domenica, ultimo giorno possibile per evitare l’uscita di Atene dall’euro, Tsipras dovrà presentare entro giovedì un piano di riforme credibili ai partner europei.