ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo tunisino rinforza la sicurezza e arma la polizia turistica.

Almeno 12 persone sono state arrestate in Tunisia in relazione al massacro di 38 turisti stranieri avvenuto nei resort di Sousse. Le autorità

Lettura in corso:

Il governo tunisino rinforza la sicurezza e arma la polizia turistica.

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 12 persone sono state arrestate in Tunisia in relazione al massacro di 38 turisti stranieri avvenuto nei resort di Sousse. Le autorità tunisine sono ancora impegnate nella ricerca di altri complici dell’autore del massacro, ucciso dalle forze di sicurezza tunisine dopo l’attacco rivendicato dallo Stato islamico.

Lo ha reso noto i il ministro per le relazioni con la società civile annunciando nuove misure di sicurezza. Mille e trecento agenti pattuglieranno armati i luoghi di interesse turistico. E’ una prima risposta per garantire la sicurezza degli alberghi e delle zone costiere, sia a Sousse che in altre località.

Mentre sulle spiagge si sta cercando di tornare alla normalita’ di una vacanza al mere, la Polizia turistica è stata dotata di mitra e a piedi e a cavallo pattuglia il litorale tra i lettini e gli ombrellini dove si trova ancora qualche turista al sole.