ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: stop dell'Eurogruppo a proposte e riunioni, si attende l'esito del referendum di domenica

L’Europa punta a scoprire il bluff di Tsipras: niente rilanci, si va a vedere le carte. Così ha deciso l’Eurogruppo, nell’ultima riunione in

Lettura in corso:

Grecia: stop dell'Eurogruppo a proposte e riunioni, si attende l'esito del referendum di domenica

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa punta a scoprire il bluff di Tsipras: niente rilanci, si va a vedere le carte. Così ha deciso l’Eurogruppo, nell’ultima riunione in videoconferenza. Il governo greco, dopo aver annunciato il referendum, si era detto pronto ad accettare l’ultima proposta dei creditori, ma con delle condizioni.

L’Eurogruppo ha deciso di non rispondere nemmeno:

“Non ci saranno altre discussioni nei prossimi giorni su proposte o accordi finanziari, nè a livello di Eurogruppo nè tra le autorità greche e le istituzioni. Attenderemo semplicemente l’esito del referendum di domenica”.

Poco prima che si riunisse l’Eurogruppo, il presidente francese, François Hollande, diceva invece: l’accordo si deve fare ora, non si può aspettare il referendum, e aggiungeva:

“È nostro dovere assicurarci che la Grecia resti nell’euro, perché come europeo non voglio lo smantellamento della zona euro”.

Matteo Renzi, a Berlino, ha appoggiato la linea dettata dalla cancelliera tedesca, Angela Merkel. Ma il Presidente del Consiglio ha anche invitato i leader e le istituzioni europee a non “ficcare il naso” nel referendum greco per non rischiare effetti controproducenti.