ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Borse ancora sull'ottovolante greco

Lettura in corso:

Borse ancora sull'ottovolante greco

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno provato ad uscire dall’angolo della volatilità ma alla fine le piazze borsistiche europe si sono dovute arrendere chiudendo, per il secondo giorno consecutivo,sotto segno meno.

Troppo alta è l’incertezza su di un eventuale accordo dell’ultimo minuto per salvare la Grecia. Troppo debole il volume di ordini d’acquisto. Risultato: una nuova valanga di vendite, anche se piu’ limitata rispetto all’emorragia di lunedi.

A far peggio di tutti è questa volta Parigi. Milano se la cava con un calo di mezzo punto.

Male Londra e Francoforte. Lisbona è l’unica piazza europea a chiudere in moderato rialzo.

“E’stata una giornata caratterizzata dall’ottovolante sui listini e dai numerosi rumors per l’iiminenza di un accordo tra Atene e i suoi creditori, ci dice Anguss Campbell di FxPro. L’impressione è che il primo ministro greco Tsipras cerca ancora una volta di fare il giorco delle tra carte proponendo concessioni alle richieste dell’eurogruppo. Ma da Berlino la cancelliera Angela Merkel non sembra disponibile ad ascoltare il pianto greco certa di una vittoria dei si al referendum ellenico pro-austerity di domenica prossima.

Le banche grece sono ancora chiuse e lo rimarranno tutta la settimana. Ma cosa succederà lunedi dopo il referendum?

“ La confusione è tale che nessuno puo’ saperlo. Tsipras ci ha messo la faccia e se dovesse vincere il si…beh…no gli resterà altro che dimettersi. Questo porterà a nuove elezioni e a nuova incertezza. Insomma attaccate le cinture: la corsa sull’ottovolante greco non è certo finita per i mercati finanziari.

Grazie Angus Campbell di FxPro per aver risposto ancora alle nostre domande