ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

"Don Pasquale" di Donizetti, amore e confusione al Liceu di Barcellona


musica

"Don Pasquale" di Donizetti, amore e confusione al Liceu di Barcellona

In partnership con

E’ considerata una delle stelle nascenti del mondo operistico: Pretty Yende, soprano sudafricana di 30 anni, formatasi all’Accademia Teatro alla Scala.

La soprano ha debuttato di recente al Gran Teatre del Liceu a Barcellona. In programma “Don Pasquale” di Donizetti, un’opera buffa con scene di false identità, intrighi amorosi, travestimenti e un finto matrimonio.

Roberto De Candia, baritono: “Don Pasquale crede a tutto. Norina finge e gli renderà la vita impossibile”.

Pretty Yende, soprano: “E’ una ragazza così odiosa. E’ molto malvagia in questa rappresentazione con Don Pasquale ed è così divertente interpretare il suo ruolo perché è molto diversa da me”.
“Per me è stato illuminante allargare i confini, credo sia molto potente perché Norina non ha un’unica caratteristica, ma tanti lati”.

La soprano sudafricana nel 2011 ha vinto il concorso Operalia per giovani cantanti d’opera fondato da Placido Domingo e canta nei teatri dell’opera più importanti al mondo. Con il direttore d’orchestra Diego Matheuz perfeziona gli ultimi dettagli. Il direttore di scena Laurent Pelly ha ambientato la rappresentazione negli anni cinquanta.

Roberto De Candia, baritono: “Norina cambierà tutto,vedremo la casa completamente diversa. La poltrona è sul tetto, il lampadario sul pavimento. In un certo senso questo spazio è come una gabbia nella quale Don Pasquale è intrappolato”.
“Lui non capisce più nulla, si sente perso nel proprio mondo”.

Pretty Yende, soprano: “Credo che la difficoltà sia restare paziente, visto che sono una persona molto espressiva. Controllare le emozioni può essere difficile, quindi sto imparando a trovare un equilibrio, tra l’istinto, lo slancio e la disciplina, quella di cantare semplicemente una bella musica nel modo in cui è scritta, ossia il bel canto”.
“Con il bel canto come colonna portante della commedia serve un’energia immensa”.
“Bellezza e melodie si uniscono in questa specie di energica gara verso il traguardo”.

Per vedere altri stralci dell’intervista a Pretty Yende clicca su questo link:

Il viaggio musicale di Pretty Yende

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Cecilia Bartoli, eroina di Gluck

musica

Cecilia Bartoli, eroina di Gluck