This content is not available in your region

WikiLeaks: Nsa spiava Chirac, Sarkozy e Hollande

Access to the comments Commenti
Di Andrea Neri
WikiLeaks: Nsa spiava Chirac, Sarkozy e Hollande

<p>Jacques Chirac, Nicolas Sarkozy, François Hollande: gli ultimi 3 Presidente francesi, compreso il Capo dello Stato in carica, spiati dalla National Security Agency statunitense.</p> <p><a href="https://wikileaks.org/nsa-france/">I documenti ottenuti da WikiLeaks</a> e pubblicati dal quotidiano francese <a href="http://www.liberation.fr/monde/2015/06/23/chirac-sarkozy-et-hollande-trois-presidents-sur-ecoute_1335767">Liberation</a> e dal sito d’informazione <a href="http://www.mediapart.fr/">Mediapart</a> rivelano che almeno tra il 2006 fino alla fine di maggio 2012, quando Hollande aveva già assunto l’incarico, il grande orecchio della Nsa ascoltava le conversazioni dei Presidenti e di alcuni dei loro più stretti collaboratori.</p> <p>Hollande ha convocato per questa mattina il Consiglio della Difesa per valutare la natura delle informazioni.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p lang="fr" dir="ltr"><span class="caps">RELEASE</span>: Espionnage Élysée – how the <span class="caps">NSA</span> bugged Hollande, Sarkozy and Chirac <a href="https://t.co/uflJlxeJdO">https://t.co/uflJlxeJdO</a> <a href="http://t.co/k8hDycaxNV">pic.twitter.com/k8hDycaxNV</a></p>— WikiLeaks (@wikileaks) <a href="https://twitter.com/wikileaks/status/613436450625953792">23 Giugno 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>È la scoperta più imbarazzante per gli Stati Uniti da quando nel 2013, grazie alle fonti di Wikileaks, vennero alla luce le intercettazioni ai danni della Cancelliera tedesca Angela Merkel che commentò “lo spionaggio tra alleati, non si dovrebbe fare”.</p> <p>Ora come allora la Casa Bianca segue la linea del no comment, aggiungendo soltanto che la Nsa non effettua intercettazioni all’estero a meno che non esistano elementi specifici riguardanti la sicurezza nazionale e, in tal caso, non c‘è differenza di trattamento tra i comuni cittadini e i loro dirigenti.</p>