ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le "virtù" del geco resistente all'acqua

Lettura in corso:

Le "virtù" del geco resistente all'acqua

Dimensioni di testo Aa Aa

I biologi del Queensland hanno scoperto che la pelle di una particolare specie di geco è in grado di respingere automaticamente l’acqua. Si tratta

I biologi del Queensland hanno scoperto che la pelle di una particolare specie di geco è in grado di respingere automaticamente l’acqua.

Si tratta del geco “box patterned”, caratterizzato da grandi macchie scure.
L’esame al miscroscopio ha rivelato che le sue squame a forma di cupola sono ricoperte da peli minuscoli che impediscono alle gocce d’acqua di penetrare. Pratico per una lucertola che vive nel deserto australiano dove le notti sono umide. I ricercatori hanno scoperto anche che la sua pelle è compatibile con le cellule umane.

Jolanta Watson, Università di Sunshine Coast: “Visto che può crescere, può accettare cellule di pelle umana o cellule in generale. Può essere usata come rivestimento per impianti. E’ come avere acqua gassata nel bicchiere e bollicine effervescenti. Ho pensato, wow, è fantastico, è un geco effervescente”.

La ricerca, pubblicata su Acta Biomaterialia, sottolinea le proprietà straordinarie della pelle del geco. L’acqua scivola via portando con sé sporco, batteri e altre impurità. Ma non solo, la pelle del rettile rappresenterebbe una superficie idonea per la crescita di cellule staminali umane.

Lin Schwarzkopf, Università James Cook: “Per noi sarebbe molto utile poter sfruttare questo tipo di superficie, perché potremmo usarla per i tavoli operatori o per le fascette”.

I ricercatori stanno sviluppando un prodotto che possa replicare le stesse caratteristiche della pelle del geco, per applicazioni in vari campi, come quello industriale, scientifico o medico. Potrebbe avere applicazioni anche in rivestimenti e tessuti da rendere idrorepellenti.