ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, via la bandiera confederata simbolo di discordia

Si infiamma negli Stati Uniti il dibattito sull’esposizione di simboli razzisti dopo la strage di Charleston. E dopo la scoperta di insulti e foto di

Lettura in corso:

Usa, via la bandiera confederata simbolo di discordia

Dimensioni di testo Aa Aa

Si infiamma negli Stati Uniti il dibattito sull’esposizione di simboli razzisti dopo la strage di Charleston. E dopo la scoperta di insulti e foto di luoghi celebrativi dell’esercito confederato sul blog di Dylann Roof, il giovane che ha ucciso 9 persone in una chiesa metodista.

Oggetto della controversia la bandiera confederata, quella dei secessionisti del Sud durante la Guerra civile americana. Per molti vuole solo significare la sovranità dei bianchi sui neri.

“Questo simbolo è emblema di odio e fonte di ispirazione di violenza“spiega Cornell William Brooks, Presidente di una delle più influenti associazioni per i diritti civili in America. “Questo simbolo deve essere rimosso”.

La Carolina del Sud è l’unico stato americano ad esporre ancora questa bandiera nella sua versione originale, ovvero con le 11 stelle. “E’ un insulto ai residenti di colore di questo Stato. E’ come dire che i neri sono inferiori ai bianchi ma non lo sono, sono uguali. La Carolina del Sud è uno stato diverso, non pensa questo.” fa notare un americano.

La bandiera della discordia sventola anche in altri sette stati ma in forma rivisitata: Arkansans, Georgia, Mississippi, Tennessee, Alabama, Carolina del Nord, e Florida. Storicamente associata alla schiavitù questa bandiera fu utilizzata dai segregazionisti prima dell’abolizione dell’apartheid. Il Ku Klux Klan ne ha fatto il suo simbolo per eccellenza.

Ora la governatrice della Carolina del Sud Nikki Haley, che aveva sempre difeso l’esposizione del vessillo, ha ordinato la rimozione da tutti i palazzi pubblici. “Quella bandiera è parte integrante del nostro passato ma non rappresenta il futuro del nostro grande stato. Spero vivamente che venga rimosso questo simbolo di divisione, per poter vivere in armonia di questo stato ed essere in grado di onorare le anime di quelle nove vittime che ora sono in Paradiso”.

Per alcuni la bandiera confederata è un’eredità storica, per altri solo un simbolo schiavista. Intanto anche per diversi repubblicani ormai è difficile difenderla.