ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicurezza e politica internazionale: a Bratislava decima edizione di Globsec

Terrorismo, rapporti con la Russia, assistenza ai rifugiati. A Bratislava sono stati tra i temi centrali del Globsec, una delle principali conferenze

Lettura in corso:

Sicurezza e politica internazionale: a Bratislava decima edizione di Globsec

Dimensioni di testo Aa Aa

Terrorismo, rapporti con la Russia, assistenza ai rifugiati. A Bratislava sono stati tra i temi centrali del Globsec, una delle principali conferenze al mondo sul tema della sicurezza e della politica internazionale, giunta alla decima edizione.

Il fondatore Robert Vass: “L’Europa deve rispondere a sfide senza precedenti nel campo della sicurezza, su molti fronti, non soltanto la stabilità in Ucraina – che è stata gravemente sconvolta – ma anche le tensioni con la Russia che stanno ridefinendo le relazioni bilaterali per il prossimo decennio e poi l’ondata di migranti dal Nordafrica”.

Il ministro degli Esteri del Kurdistan iracheno, Falah Mustafa Bakir, chiede sostegno internazionale per poter offrire assistenza ai profughi siriani: “Abbiamo fornito loro un ambiente sicuro, ma non basta, perché queste persone hanno bisogno di servizi, di accoglienza, cibo, assistenza sanitaria e istruzione. Vogliamo aiutarli e vogliamo che la comunità internazionale ci aiuti per poter offrire loro una speranza dignitosa di un futuro migliore”.

La questione rifugiati è stata al centro di un incontro parallelo a Bratislava, quello del gruppo di Visegrad, formato da Ungheria, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca, cui ha partecipato anche il presidente francese François Hollande. I quattro Paesi si sono detti contrari all’idea di stabilire quote obbligatorie di migranti da ripartire tra gli Stati membri dell’Unione Europea.