This content is not available in your region

Seconda guerra mondiale, 74 anni dopo. Tributi alle vittime a Mosca e Kiev

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Seconda guerra mondiale, 74 anni dopo. Tributi alle vittime a Mosca e Kiev

<p>La Russia ha reso omaggio ai caduti nella Seconda guerra mondiale, nel 74. anniversario dell’invasione nazista dell’Urss, con una cerimonia ufficiale tenutasi a Mosca.</p> <p>Una ricorrenza ancora molto sentita in Russia. Tra il 1941 e il 1945 il conflitto tra l’esecito di Hitler e l’Armata Rossa, cosò la vita a più di 20 milioni di cittadini sovietici.</p> <p>Al Cremlino il presidente Putin, insieme al premier, al presidente del Parlamento e al ministro della Difesa, ha deposto dei fiori sulla tomba del Milite ignoto.</p> <p>Analoga cerimonia anche in Ucraina, dove il presidente Poroshenko e il premier Yatseniuk hanno deposto una corona ai piedi della fiamma eterna che ricorda il Milite ignoto.</p> <p>Nonostante Kiev consideri l’invasione tedesca della Polonia nel 1939 come inizio del conflitto, sono in molti a pensare che quella del 22 giugno sia una ricorrenza ancora importante.</p> <p>“Il 22 giugno celebriamo il nostro tributo alle vittime ucraine, coloro che sono morti tra il 1941 e il 1944. Sono ancora vivi dei testimoni oculari di quel periodo, come possiamo dire che questa giornata non sia più così importante per l’Ucraina? Che accadrà dopo? Tocca alle nuove generazioni deciderlo”.</p> <p>Da quest’anno l’Ucraina celebrerà il Giorno della memoria per le vittime di guerra l’8 maggio, come fanno i paesi dell’Europa occidentale ma non la Russia, che lo osserva il 9 maggio, come Giorno della Vittoria.</p>