ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente. Fabius testimone della mediazione francese per la pace

Lettura in corso:

Medio Oriente. Fabius testimone della mediazione francese per la pace

Medio Oriente. Fabius testimone della mediazione francese per la pace
Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia non intende imporre soluzioni, ma ascoltare i pareri degli israeliani e dei palestinesi. Sono le parole del Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius che a Gerusalemme ha incontrato il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Un risposta indiretta la sua ai timori di Netanyahu secondo il quale Israele rifiuterà ogni “diktat internazionale”. Fabius è in tour in Medio Oriente proprio per rilanciare il processo di pace israelo-pelestinese fermo a un punto morto.

“Ogni momento c‘è un nuovo rischio non soltanto di tensione ma di vera e propria esplosione” ha detto Fabius in conferenza stampa. “E la preoccupazione della Francia e d’aiutare a trovare una soluzione. E nonostante sia molto difficile la Francia non si arrende”.

La rigidità dello Stato Ebraico è evidente rispetto alla volontà di Parigi di presentare in Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite un progetto per rilanciare il dialogo sulla pace. La Francia è uno dei Paesi che per primo ha riconosciuto gli sforzi palestinesi per rendere legittimo il ruolo di uno Stato Palestinese sulla platea internazionale.

“Il solo modo per arrivare ad un accordo è il dialogo bilaterale” aveva tuttavia ribadito Netanyahu ancora prima di incontrare Fabius, a dimostrare la contrarietà di fondo ad ogni piano di pace che venga imposto o proposto dall’esterno. Ieri nel pomeiggio il Ministro degli Esteri francese ha incontrato a Ramallah il Presidente palestinese Mahmoud Abbas.