ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Charleston: chiesa metodista africana gremita per prima messa dopo la strage

Migliaia di persone hanno sfilato domenica a Charleston per commemorare le vittime della strage nella chiesa metodista episcopale africana Emanuel

Lettura in corso:

Charleston: chiesa metodista africana gremita per prima messa dopo la strage

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone hanno sfilato domenica a Charleston per commemorare le vittime della strage nella chiesa metodista episcopale africana Emanuel. Si sono prese per mano sull’Arthur Ravenel Bridge, per formare un ponte dell’unità fra Charleston e la periferia agiata di Mount Pleasant e hanno osservato nove minuti di silenzio, uno per ogni vittima del massacro per il quale è accusato il ventunenne Dylann Roof.

Gli investigatori stanno esaminando su un sito internet attribuito a Roof, sul quale il presunto assassino avrebbe pubblicato un manifesto razzista, assieme a scritti e foto del movimento suprematista bianco.

Ieri la chiesa metodista episcopale africana Emanuel, la più antica della comunità nera di Charleston, era gremita per la prima messa dopo la strage di mercoledì scorso: fino al punto che centinaia di altre persone hanno dovuto seguire la funzione all’esterno, attraverso gli alto-parlanti.