ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: manifestazione pro-Europa, il giorno dopo quella "anti"

Ad Atene una manifestazione pro-Europa, per chiedere al governo di non andare allo scontro con i creditori. Nelle ore più critiche del negoziato

Lettura in corso:

Grecia: manifestazione pro-Europa, il giorno dopo quella "anti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ad Atene una manifestazione pro-Europa, per chiedere al governo di non andare allo scontro con i creditori.
Nelle ore più critiche del negoziato tra Atene e i creditori, sono soprattutto gruppi vicini al mondo imprenditoriale a chiamare a raccolta chi teme un’uscita dall’Euro o persino dell’Unione europea:

“Sono qui perché voglio che il mio Paese resti nell’eurozona. Ho figli e nipoti e voglio che abbiano un futuro. Senza euro, non ne avranno”.

“Non voglio nemmeno pensare a uscire dall’Euro, non ci voglio nemmeno pensare. Sarebbe un disastro, e non solo per la mia generazione, per tutti. Sarebbe drammatico”.

In una lettera aperta al governo, gli organizzatori della manifestazione scrivevano: “La cosa piu’ importante è non sacrificare un grande risultato per la nazione, cioè il fatto che la Grecia sia membro dell’Eurozona”.

Il corrispondente di euronews:
“‘Qualunque via fuori dall’Europa sarebbe un incubo’: questo è quello che dicono i manifestanti, e chiedono al governo di trovare un accordo. Ventiquattro ore fa, nella stessa piazza, i manifestanti chiedevano al Primo Ministro di dire ‘NO’ ai creditori. Il tempo si sta esaurendo, e la Grecia deve prendere decisioni difficili”.