ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria: una barriera contro i migranti

Il governo ungherese ha disposto la costruzione di una barriera alta 4 metri per ostacolare l’arrivo di migranti irregolari dalla Serbia. La

Lettura in corso:

Ungheria: una barriera contro i migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo ungherese ha disposto la costruzione di una barriera alta 4 metri per ostacolare l’arrivo di migranti irregolari dalla Serbia. La recinzione si svilupperà per 175 km lungo la frontiera.

È l’ultimo sviluppo della politica dell’esecutivo di Viktor Orban sull’immigrazione, dopo la campagna di affissioni con la scritta “Se vieni in Ungheria, non puoi portar via il lavoro agli ungheresi.”

Intanto l’UNHCR ha avviato una sua campagna per mettere in rilievo le storie di rifugiati di successo, come alcuni afgani e pachistani che ora giocano nella nazionale ungherese di cricket.

“Nessun muro o recinzione sarebbe una barriera per l’asilo – afferma Kitty McKinsey, portavoce dell’UNHCR – e la gente ha il diritto di cercare asilo, questo è nel preambolo della Costituzione ungherese, è un diritto universale, vogliamo essere sicuri che l’Ungheria mantenga aperte le sue frontiere, la gente possa chiedere asilo e le sue richieste siano ascoltate.”

Da gennaio, 54 mila persone hanno attraversato le frontiere per entrare in Ungheria illegalmente. A fine anno potrebbero essere 120 mila, il triplo che nel 2014.

“L’idea di costurire una recinzione è stata citata negli ultimi giorni – riferisce la corrispondente di euronews Andrea Hajagos -, ma secondo informazioni di stampa la gran parte dei parlamentari di maggioranza non la sosteneva e non poteva nemmeno immaginare che accadesse questo. Ma il governo ha deciso ugualmente di costruire una cortina di ferro.”