ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Francia annuncia un piano d'emergenza per i migranti

Il Papa chiede perdono per chi chiude la porta agli stranieri

Lettura in corso:

La Francia annuncia un piano d'emergenza per i migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accoglienza o il respingimento dei migranti e la loro ridistribuzione continuano a far discutere in Europa. Mentre nella giornata dei rifugiati il Papa chiede perdono per chi chiude la porta ai migranti, in Italia e in Grecia si susseguono gli sbarchi. L’UNHCR osserva le evoluzioni del fenomeno.

“Finora oltre 110.000 persone sono arrivate in Europa – precisa Iosto Iba, portavoce dell’UNHCR a Roma -. Mentre in Italia non c‘è stata una grande crescita del numero degli arrivi, c‘è stato un grande incremento in Grecia, dove sono aumentati di sei volte rispetto allo stesso periodo del 2014.”

Il ministro dell’interno francese, Bernard Cazeneuve, ha annunciato un piano d’emergenza. Per i migranti accampati a Parigi e in altre zone del paese, saranno disponibili circa diecimila posti letto supplementari. E la Francia deve intervenire anche per chi preme alle porte.

“Non dobbiamo lasciare sole la Grecia e l’Italia, non sarebbe solidale – dichiara Cazeneuve -. Per fronteggiare questo fardello l’Unione europea deve farsi carico della gestione di questi punti di controllo e finanziarli e noi stessi, per solidarietà con l’Italia e la Grecia, dobbiamo fornire loro i nostri servizi per aiutarli.”

Alla frontiera italo-francese di Ventimiglia, un centinaio di persone ha passato la notte sugli scogli, in attesa di un’occasione per attraversare il confine. Intanto, due migranti sarebbero stati trovati morti lungo la ferrovia in territorio francese.