ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: funerali a Teheran per 270 morti della guerra con l'Iraq

Una folla enorme ha partecipato ai funerali di 270 iraniani a Teheran, circa 30 anni dopo la loro morte durante il conflitto con l’Iraq. Tra i

Lettura in corso:

Iran: funerali a Teheran per 270 morti della guerra con l'Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Una folla enorme ha partecipato ai funerali di 270 iraniani a Teheran, circa 30 anni dopo la loro morte durante il conflitto con l’Iraq. Tra i cadaveri anche quelli di 175 sommozzatori della marina militare, trovati di recente in una fossa comune in Iraq e rimpatriati. Ammanettati, probabilmente furono sepolti vivi.

Javad Montazeri, euronews: “Questi corpi appartengono a una battaglia tra due Paesi che erano in guerra l’uno contro l’altro molti anni fa. Due Paesi che oggi hanno buone relazioni e che lottano assieme contro un unico nemico”.

Forte l’emozione dei tanti iraniani giunti a rendere omaggio a quelli che definiscono martiri della cosiddetta “Difesa Sacra”, ossia la guerra tra Iraq e Iran.

“Abbiamo un grande rispetto per coloro che sono stati uccisi mentre difendevano i luoghi sacri. Anche se loro non ci sono più, noi lotteremo fino all’ultimo respiro”

“E’ mio compito difendere i confini del mio Paese. Come tutti coloro che sono morti, che erano molto più giovani di me. Ci hanno trasmesso una grande lezione di onore”.

I corpi devono ancora essere identificati, un lavoro che dovrebbe richiedere poco più di un mese. Secondo Teheran, altri 8000 iraniani sono considerati ancora “scomparsi” durante la guerra che fece oltre un milione di morti tra il 1980 e il 1988.