ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontro in Europa su agenda immigrazione, Renzi evoca un piano B

È scontro in Europa sul tema immigrazione – un blocco di Paesi rifiuta categoricamente l’idea di redistribuire tra i diversi Stati membri 40mila

Lettura in corso:

Scontro in Europa su agenda immigrazione, Renzi evoca un piano B

Dimensioni di testo Aa Aa

È scontro in Europa sul tema immigrazione – un blocco di Paesi rifiuta categoricamente l’idea di redistribuire tra i diversi Stati membri 40mila migranti. Il rischio è un annacquamento della proposta – da misura obbligatoria a meccanismo volontario, un chiaro compromesso al ribasso che il Premier Renzi denuncia in una lunga intervista al Corriere della Sera. Evocando un piano B che potrebbe significare far fuoriuscire i profughi dall’Italia in rappresaglia alla mancata solidarietà.

Natasha Bertaud, portavoce della Commissione europea

“Abbiamo visto le dichiarazioni del Premier Renzi, ma non siamo a conoscenza di nessun piano B”, fanno sapere dalla Commissione europea. “Alcuni pensano che la nostra proposta sia insufficiente, altri che vada troppo oltre; per noi rappresenta il giusto equilibrio e la difenderemo”.

Al Consiglio affari interni questo martedì a Lussemburgo è troppo presto per una conta sull’agenda immigrazione, ma ci si aspetta un intenso dibattito, in attesa che i leader diano un indirizzo politico nel Vertice di fine mese.