ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: c'è una storia d'amore dietro la fuga dei due ergastolani. Arrestata un'impiegata del carcere per favoreggiamento

E’ accusata di contrabbando e favoreggiamento Joyce Mitchell, impiegata nel carcere di massima sicurezza di Dannemora, nello stato di New York, da

Lettura in corso:

Usa: c'è una storia d'amore dietro la fuga dei due ergastolani. Arrestata un'impiegata del carcere per favoreggiamento

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ accusata di contrabbando e favoreggiamento Joyce Mitchell, impiegata nel carcere di massima sicurezza di Dannemora, nello stato di New York, da dove una settimana fa due ergastolani sono riusciti ad evadere. Alla base di questa rocambolesca fuga c‘è una storia d’amore: Joyce, 51 anni, sposata, era innamorata di David Sweat, 35 anni, condannato per l’omicidio di uno sceriffo. Ma è emerso che la donna intratteneva una relazione anche con l’altro fuggitivo, Richard Matt, 49, anch’egli in carcere per omicidio.
Joyce avrebbe introdotto nel carcere lame, due paia di occhiali e dei trapani. Il piano prevedeva che, dopo che i due erano riusciti a scappare dal buco scavato nella loro cella, la donna li avrebbe recuperati in auto per fuggire con loro. Ma così non è andata: quella sera Joyce, colta da un attacco di panico, è dovuta correre all’ospedale. Neanche lei, dunque, sembra sapere dove siano spariti i due pericolosi criminali.
La caccia all’uomo è imponente: sono oltre 800 gli agenti al lavoro con l’ausilio di unità cinefile ed elicotteri, come spiega il Maggiore Charles Guess, della polizia dello Stato di New York: “Lavoriamo incessantemente a questa caccia all’uomo. Abbiamo un messaggio per David Sweat e Richard Matt: stiamo venendo a prendervi. Non ci fermeremo finchè non vi avremo trovati”.