This content is not available in your region

Danimarca: "Gucci Helle" alla prova del voto del 18 giugno

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Danimarca: "Gucci Helle" alla prova del voto del 18 giugno

<p>È bella, bionda, griffata ed è la prima donna premier nella storia della Danimarca. La premier social democratica Helle Thorning-Schmidt si prepara alla prova del voto del 18 giugno prossimo. Secondo i sondaggi la favorita è la destra all’opposizione, arrivata prima alle europee del 2014. </p> <p><h3>La prima donna premier nella storia del Paese</h3></p> <p>Helle Thorning-Schmidt, laureata in scienze politiche, è la leader dei socialdemocratici della Danimarca. La sua carriera ha un’ impronta decisamente europeista, ha salito i vari gradini dell’Europarlamento, da assistente a eurodeputato. Eletta deputata europea nel 1999 e nazionale nel 2005. Dal 2006 è segretario del partito Sd (Socialdemokraterne). Il 16 settembre del 2011 è diventata la prima donna premier del paese. “Ce l’abbiamo fatta. Oggi abbiamo scritto una pagina di storia’‘, aveva affermato Helle Thorning-Schmidt davanti ai suoi elettori. La sua vittoria ha interrotto un decennio di predominio di centro-destra.</p> <p>Uno degli ultimi sondaggi mostra che il governo e i suoi alleati parlamentari potrebbero avere un 45,6% dei voti, mentre l’opposizione, che include il Partito del popolo danese, una formazione anti-immigrati, potrebbe arrivare al 54,3%. Le elezioni saranno un vero banco di prova per il Partito popolare danese (Df), partito di destra anti-immigrazione, dopo il risultato delle europee del 2014. </p> <img src="http://www.euronews.com/media/download/articlepix/new-media-photos/thorning-merkel-606px.jpg"> La cancelliera tedesca Angela Merkel ® passeggia con Helle Thorning-Schmidt a Marienborg, la residenza ufficiale del primo ministro danese in Danimarca. 28 aprile 2015. <span class="caps">REUTERS</span>/Thomas Lekfeldt/Scanpix <p>Un sondaggio del 26 gennaio pubblicato dal quotidiano Berlingske dice che il 55,% dei danesi voterebbe per il blocco di opposizione guidato dal Partito Liberale di Lars Loekke Rasmussen. Alle elezioni del 15 settembre 2011 i liberali avevano preso il 49,7%. </p> <img src="http://www.euronews.com/media/download/articlepix/new-media-photos/thorning-rasmussen-debate-606px.jpg"> Helle Thorning-Schmidt (L) con Lokke Rasmussen a Copenhagen. 31 maggio 2015. <span class="caps">REUTERS</span>/Keld Navntoft/Scanpix Denmark <p><h3> Gucci Helle </h3></p> <p>Abiti troppo costosi e privilegi poco chiari: Helle Thorning-Schmidt è stata spesso attaccata con queste motivazioni dai giornali di destra. È sposata con Stephen Kinnok, cittadino britannico e figlio dell’ex leader dei laburisti britannici ed ex vicepresidente della Commissione europea, Neil Kinnock, e di sua moglie Glenys, ex eurodeputata ed ex ministro per l’Ue. Ha due figlie.</p> <img src="http://www.euronews.com/media/download/articlepix/new-media-photos/thorning-with-family-husband-stephen-kinnock-and-daughter-johanna-606px.jpg"> Helle Thorning-Schmidt con Stephen Kinnock e la figlia Johanna a Neath, nel Galles meridionale. 8 maggio 2015. <span class="caps">REUTERS</span>/Rebecca Naden <p><h3> Economia spina nel fianco di Helle Thorning-Schmidt </h3></p> <p>Dal 2008 l’economia danese è diventata la più debole della regione scandinava. Una bolla immobiliare ha innescato a catena una grave crisi del settore bancario. L’indebitamento dei consumatori ha provocato secondo la banca centrale la riduzione della domanda da parte delle famiglie. La crescita dell’economia danese è inferiore rispetto a quella della Svezia (2,3 per cento) e della Norvegia (3 per cento). La Danimarca è in recessione dall’inizio del 2011.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p lang="en" dir="ltr">Dear global press who made fun of our PMs selfie with Obama/Cameron. Now I expect you to cover this: <a href="http://t.co/LwT2ahedFY">http://t.co/LwT2ahedFY</a></p>— Trine-Maria (@trinemaria) <a href="https://twitter.com/trinemaria/status/428121458972569600">January 28, 2014</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>