ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Gascoigne", trionfo e sconfitta di un mito

Lettura in corso:

"Gascoigne", trionfo e sconfitta di un mito

Dimensioni di testo Aa Aa

Paul Gascoigne, detto Gazza, è stato un centrocampista offensivo britannico che ai Mondiali di Italia 90 scoppio’ in lacrime in mondovisione. Quel

Paul Gascoigne, detto Gazza, è stato un centrocampista offensivo britannico che ai Mondiali di Italia 90 scoppio’ in lacrime in mondovisione. Quel cartellino gli sarebbe costato la finale nel caso in cui gli inglesi avessero battuto la Germania Ovest, ma non fu così.

La sua epopea oltre che dal calcio è stata complicata da alcool, droga, disavventure legali, insomma un insieme che si vende bene col grande pubblico.

Il documentario che è stato fatto su di lui naturalmente evoca piu’ l’epica sportiva che le debolezze e gli errori dell’essere umano.

Paul Gascoigne, ex calciatore: “Per 20 anni ho giocato a calcio e ho avuto anche altri problemi da giovane. Ho dovuto combattere con tutte le contrarietà della gioventu’ perchè quando sei giovane non sai quello che devi dire. Non nutro alcun imbarazzo per le cose della mia vita e non ho nulla da nascondere. Indipendentemente da qualunque cosa accada, d’ora in poi, penso di aver fatto bene in relazione a quello che ho dovuto affrontare”.

Gascoigne, 47enne ammette di aver vissuto un’esperienza catartica nella realizazione del filmato che racconta la sua storia.

Diretto dal Premio BAFTA Jane Preston, “Gascoigne” è apparso nel Regno Unito l’8 giugno ma è in distribuzione dal 15 giugno anche un DVD.