ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Airbag Takata difettosi, le case automobilistiche aumentano i richiami

Lettura in corso:

Airbag Takata difettosi, le case automobilistiche aumentano i richiami

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si ferma l’ondata di richiami di vetture equipaggiate con gli ormai famigerati airbag di Takata. Dopo l’annuncio di settimana scorsa da parte del produttore giapponese è toccato alle case automobilistiche annunciare quali e quanti modelli in più dovranno tornare in officina per sostituire i dispositivi difettosi (con il totale che ora tocca i 34 milioni di veicoli).

A muoversi sono stati cinque marchi: Fiat Chrysler (che ha portato i richiami a oltre 5,2 milioni di auto), Honda, BMW, Ford e Mitsubishi, mentre Nissan ha detto che lascerà il numero invariato. Il problema agli airbag, che possono esplodere con forza eccessiva scagliando schegge nell’abitacolo, è già stato collegato alla morte di sei persone. Per la settimana prossima è prevista un’audizione al Congresso americano.