ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rifugio a prova di bomba

Lettura in corso:

Rifugio a prova di bomba

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’azienda estone del settore difesa ha avviato la produzione di moduli rifugio antiaerei assemblabili in meno di due ore e con una capacità di 12

Un’azienda estone del settore difesa ha avviato la produzione di moduli rifugio antiaerei assemblabili in meno di due ore e con una capacità di 12 persone. Ottimo per le emergenze il rifugio è fatto in polietilene, cioè la comune plastica, è perfettamente stagno oltre a poter resistere a oscillazioni termiche fra i -50 ° e i + 80 ° C.

PEETER KIRTSI, inventore e dirigente della TERRAMIL: “L’installazione di questa unità pretende circa un’ora e mezza. Un tempo che comprende l’operazione di scaricarlo dal camion fino all’ancoraggio, la copertura e l’installazione definitiva”.

Una singola sezione del rifugio antiaereo pesa circa due tonnellate. Stando ai produttori non vi è alcuna necessità di attrezzature specifiche per mettere in opera lo shelter con strumenti diversi da una normale macchina movimento terra. Nonostante la sua relativa facilità di trasporto e installazione, il rifugio deve naturalmente essere collocato in una fossa scavata nel terreno che poi venga ricoperta, quindi ci vuole un luogo appropriato.

PEETER KIRTSI: “Lo abbiamo testato con gli impatti di diverse armi convenzionali di teatro e non lamenta danni. Vi abbiamo collocato gli strumenti per misurare pressione, vibrazioni, suoni, ogni cosa che puo’ risutare pericolosa per chi lo abita e ancora non abbiamo riscontrato danni importanti allo shelter.”

I fabbricanti hanno testato la resistenza all’impatto con l’aiuto delle forze armate locali e di soldati americani che hanno mirato al rifugio nei loro allenamenti. La bomba che è caduta piu’ vicina è esplosa a 4 metri dal rifugio.

http://news.err.ee/v/scitech/a9c4b01b-f581-42c2-9576-00659d7bc7f3