ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, tribunale ferma UberPop. Esultano i taxi, il Codacons: "Un danno"

Lettura in corso:

Italia, tribunale ferma UberPop. Esultano i taxi, il Codacons: "Un danno"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia mette le ganasce a UberPop. Il tribunale di Milano ha accolto il ricorso dei tassisti contro il servizio offerto dall’app californiana, il quale, diversamente da quello riservato ai conducenti con licenza, permette a chiunque si registri di trasformare la sua vettura in un’auto Uber.

Concorrenza sleale“, si legge tra le motivazioni dei giudici, in quanto, in virtù dei costi, gli autisti UberPop possono “applicare tariffe sensibilmente minori rispetto a quelle del servizio pubblico”, rubando così clientela ai taxi tradizionali.

La sentenza ha stabilito il blocco dell’app e del servizio in tutta Italia. Uber, che ha già annunciato il ricorso in appello “per evitare che centinaia di migliaia di cittadini italiani siano privati di una soluzione sicura, affidabile e economica per muoversi nelle loro città”, avrà ora 15 giorni di tempo per adeguarsi al provvedimento.

Soddisfatti i rappresentanti legali dei conducenti di auto gialle, mentre il Codacons parla di “danno enorme per gli utenti, perché la decisione limita la concorrenza e riduce le possibilità di scelta per i cittadini”.