ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grande attesa per la finale dell'Eurovision Song Contest

Allo Stadthalle di Vienna i preparativi sono quasi ultimati per la finale della 60esima edizione dell’Eurovision Song Contest. Chi trionferà nella

Lettura in corso:

Grande attesa per la finale dell'Eurovision Song Contest

Dimensioni di testo Aa Aa

Allo Stadthalle di Vienna i preparativi sono quasi ultimati per la finale della 60esima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Point of view

Su ogni palco è importante cantare una canzone con un messaggio. È questa l'essenza dell'arte. Sono orgogliosa di poter rappresentare l'Ungheria con una canzone contro la guerra

Chi trionferà nella celebre competizione canora, che quest’anno ha visto la partecipazione di ben 27 Paesi? Lo sapremo stasera, ma sappiate che tra i favoriti figurano anche i giovani tenori del trio italiano “Il Volo”.

Il conto alla rovescia è cominciato e qualcuno non ha saputo resistere all’attesa: il biglietto per le prove in costume costava circa 50 euro contro i 200 e passa dello show vero e proprio.

“Su ogni palco è importante cantare una canzone con un messaggio”, dice la rappresentante ungherese Boggie ai microfoni di Euronews. “È questa l’essenza dell’arte. Sono orgogliosa di poter rappresentare il mio Paese con una canzone contro la guerra, perché ciò mi differenzia senza dubbio dagli altri artisti”, aggiunge.

“Il mio messaggio è: non mollate! Qualsiasi cosa affrontiate nella vita”, le fa eco l’artista proveniente dall’Azerbaigian, Elnur Huseynov. “Ciascuno di noi ha una forza dentro di sè. Bisogna combattere per un futuro migliore e per la felicità”, conclude.

“Lo spettacolo non è solo nello stadio”, spiega l’inviata di Euronews Andrea Hajagos. “Nelle ultime settimane – aggiunge – il centro di Vienna ha ospitato molti altri eventi”.

Ad esempio il concorso per la miglior sosia di Conchita Wurst, la barbuta cantante che ha trionfato nel 2014 e che, come da tradizione, quest’anno fa da padrona di casa.

Tra il pubblico anche alcuni turisti britannici, venuti a sostenere il duo Electro Velvet: “È divertente. Una delle poche occasioni in cui artisti da tutta Europa, persino dall’Australia quest’anno, si riuniscono per celebrare la musica. Mi piacciono le occasioni in cui ogni Paese fa qualcosa di suo oppure tutti cantano nella propria lingua, è davvero bello!”

Grande assente è l’Ucraina, che ha annunciato nello scorso settembre l’abbandono della competizione a causa dei problemi finanziari seguiti al conflitto con i ribelli filorussi.