ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Big Data" la nuova frontiera dell'insegnamento?

Dalla finanza alla politica fino alla medicina. “Big Data” è un termine usato non solo nel mondo della tecnologia, lo si sente spesso anche in altri

Lettura in corso:

"Big Data" la nuova frontiera dell'insegnamento?

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla finanza alla politica fino alla medicina. “Big Data” è un termine usato non solo nel mondo della tecnologia, lo si sente spesso anche in altri settori. Si riferisce alla raccolta e all’analisi di grandi volumi di dati. Quali relazioni con il mondo dell’istruzione?

“Big-Data” grande rivoluzione o Grande fretaello?

Spesso non si riesce a capire come una grande quantità di dati possano essere utilizzati per migliorare l’apprendimento. Non preoccupatevi. Abbiamo chiesto l’aiuto a uno dei maggiori esperti in materia. Kenneth Cukier, Editor dell’Economist e coautore di un libro sull’argomento. Questo giornalista americano è considerato il guru dei Big Data.

Il mondo dell’insegnamento forse non è ancora del tutto pronto per utilizzare il Big Data. Per molti sembra una specie di Grande Fratello…Per Cukier però è un modo efficace per un insegnante di adattare il suo metodo alle esigenze di ogni classe e studente.

*USA:insegnamento e tecnologia *

Anche il settore dell’istruzione utilizzerà questi dati per migliorare l’apprendimento. Anzi ci sono decine di esempi di insegnanti che hanno già utilizzato questo strumento. Come all’Università Statale dell’Arizona. Qui le lezioni di matematica si fanno sul PC.

Un programma molto personale che si adatta alle esigenze individuali degli studenti. La licenza per il software non è a buon mercato: 100 dolllari al mese per ogni studente. Ma l’obiettivo dell’università è quello di avere sempre meno studenti che lasciano gli studi e quindi aumentare i ricavi provenienti dalle tasse scolastiche.

“Data scientist”: è boom nelle Università cinesi

In Cina sette università stanno offrendo programmi per ‘data scientist’. Programmi per analizzare e interpretare dati. Obiettivo avere 40.000 laureati entro la fine dell’anno, super esperti nel settore dei Big Data.

L’Università JiaoTong è una delle più antiche università cinesi e da settembre è una delle sette università pilota per testare il primo programma specifico. Qui gli studenti imparano come utilizzare i commenti dei clienti ed i punteggi dati ai ristoranti sul web. Gli insegnanti aiutano i ragazzi a sviluppare la propria app in grado di fornire risposte per migliorare il business dei proprietari dei locali e delle aziende. I contenuti dei corsi si basano su software e tecnologie IBM.