ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arabia Saudita: attentato contro moschea sciita rivendicato da Isil

L’Isil rivendica l’attacco contro la moschea sciita di Al Qudayh, in Arabia Saudita: il kamikaze che ha azionato la cintura esplosiva, si chiama Abu

Lettura in corso:

Arabia Saudita: attentato contro moschea sciita rivendicato da Isil

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Isil rivendica l’attacco contro la moschea sciita di Al Qudayh, in Arabia Saudita: il kamikaze che ha azionato la cintura esplosiva, si chiama Abu Ummar Al Najdi, ha affermato il gruppo jihadista con un comunicato pubblicato su internet.

L’attentato ha fatto oltre venti morti e più di 90 feriti al momento della preghiera del venerdì nel villaggio che si trova nella provincia orientale, una zona importante per le sue riserve di petrolio e a maggioranza sciita.

La comunità ha denunciato la mancanza di protezione dei propri luoghi di culto e numerosi abitanti temono il ripetersi di atti del genere se non si ferma la propaganda dell’odio sui social media.

A novembre, un gruppo di uomini armati aveva ucciso sette persone nel villaggio orientale di Al-Dalwa durante la ricorrenza sciita dell’Ashura. Lo stesso mese, una registrazione attribuita al capo dell’Isil al Baghdadi esortava alla jihad contro l’Arabia Saudita, alleata degli Stati Uniti nella coalizione internazionale che compie raid contro gli jihadisti in Siria e in Iraq.