ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"No" alle trivellazione nell'Artico, protesta anti-Shell a Seattle

Continuano le proteste degli ambientalisti a Seattle contro il progetto di trivellazioni artiche della Shell, che ha recentemente ottenuto i permessi

Lettura in corso:

"No" alle trivellazione nell'Artico, protesta anti-Shell a Seattle

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano le proteste degli ambientalisti a Seattle contro il progetto di trivellazioni artiche della Shell, che ha recentemente ottenuto i permessi dall’amministrazione Obama.

Al di là del progetto nel suo complesso, le duecento persone giunte al porto hanno contestato il fatto che il colosso petrolifero anglo-olandese allestisca e parcheggi lì le due piattaforme destinate a spostarsi nell’Artico l’estate prossima.

“Stiamo mandando un messaggio alla Shell, per dire che Seattle e i suoi abitanti non vogliono che le piattaforme abbiano base qui. Non vogliamo che vadano a perforare nell’Artico. Vogliamo che si avvii una transizione a un’economia dell’energia sostenibile e non fondata sui carburanti fossili”.

Le organizzazioni ambientaliste si erano opposte ai permessi per la trivellazione nell’Artico, mare dall’equilibrio particolarmente fragile. La Shell, che si prepara a creare già l’estate prossima i primi due pozzi nel Mare di Chukchi, sottolinea di aver accettato una delle condizioni poste per evitare un disastro come quello del 2010 al largo di New Orleans: l’installazione di una seconda piattaforma, pronta a intervenire in caso di fuoriuscite pericolose dalla trivellazione principale.