ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: Ramadi in mano allo Stato Islamico. Decine di migliaia i profughi

Mentre l’Iraq ha estratto quanto restava dei suoi effettivi dalla città di Ramadi in preda alle truppe dello stato islamico, Washington ha promesso

Lettura in corso:

Iraq: Ramadi in mano allo Stato Islamico. Decine di migliaia i profughi

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre l’Iraq ha estratto quanto restava dei suoi effettivi dalla città di Ramadi in preda alle truppe dello stato islamico, Washington ha promesso che sosterrà logisticamente le milizie che dovrebbero lottare contro i jihadisti.

Dalla città sono fuggite almeno 40.000 persone ma la situazione è complicata. Le milizie sciite che dovrebbero battersi contro lo stato islamico affermano di aver bisogno di armi, mentre finora hanno ottenuto solo promesse. E d’altronde sembra strano che l’esercito iracheno abbia perso in questo modo la città nonostante, pare, una certa superiorità. E stavolta i militanti sono stato anche aiutati dalle condizioni atmosferiche. Una tempesta di sabbia ha impedito agli aerei americani di bombardare i jihadisti che ne hanno approfittato per attaccare gli iracheni in rotta.

Il risultato è che migliaia di persone sono senza nulla: “I militanti hanno preso le nostre case non ci hanno lasciato nulla. Abbiamo camminato per tre giorni e io sono malata. Abbia raggiunto questa città e non ci lasciano entrare”, dice una donna.

Il timore di infiltrazioni e le tensioni fra sunniti e sciiti, anche dentro l’Iraq, hanno creato un muro fra le comunità e chi ha la sfortuna di essere scacciato da casa paga il prezzo più pesante.