ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le trivelle della Royal Dutch Shell arrivano a Seattle sulla via dell'artico. Proteste

Giornate di protesta a Seattle negli Stati Uniti. Alcune decine di attivisti hanno mostrato la propria opposizione all’arrivo nel porto della città

Lettura in corso:

Le trivelle della Royal Dutch Shell arrivano a Seattle sulla via dell'artico. Proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornate di protesta a Seattle negli Stati Uniti. Alcune decine di attivisti hanno mostrato la propria opposizione all’arrivo nel porto della città del maxi impianto di trivellazioni Polar Pioneer destinato al mar Artico di proprietà della compagnia Royal Dutch Shell che questa estate inizia a perforare la superficie dell’artico in cerca di petrolio e gas.

La compagnia ha ottenuto da Washington la concessione per le sue ricerche nel territorio. Anche alcuni politici a manifestare e spiegare il proprio punto di vista: “La gente viene a vivere a Seattle perché è una zona verde. il fatto di avere questo mostro in casa, questo esempio dell’arroganza dell’industria petrolifera, per otto mesi, è totalmente contario ai valori di questa città”.

Aggiunge una donna: “Protesto contro l’arrivo delle squadre di perforazione della Shell e per far capire alla gente che può essere complice delle perforazioni dell’Artico pur stando a Seattle”.

Le trivelle dovrebbero restare ferme al Terminal 5 del porto locale. Per i dimostranti Shell ha bisogno di permessi supplementari per parcheggiare i due impianti. La compagnia ritiene invece di avere tutte le carte in regola.