ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Studenti in piazza in Cile, due morti a Valparaiso

Chiedono accelerazioni delle riforme dell'istruzione, che la presidente Bachelet ha promesso per il 2016.

Lettura in corso:

Studenti in piazza in Cile, due morti a Valparaiso

Dimensioni di testo Aa Aa

Due studenti morti a Valparaiso, in una delle tante manifestazioni che ci sono state giovedì in tutto il Cile da parte degli studenti.

Le proteste sono state represse ovunque con forza, principalmente con l’uso di idranti e gas lacrimogeni. Nella capitale Santiago sono stati almeno in 150.000 a scendere in piazza, chiedendo ancora una volta cambiamenti nel sistema scolastico, che è ancora quello ereditato dai tempi del dittatore Augusto Pinochet. E che rende difficilmente accessibile a coloro che non appartengono alle élite l’istruzione universitaria, eccessivamente costosa, in seguito al massiccio processo di privatizzazione.

La presidente socialista Michelle Bachelet ha promesso una profonda riforma del sistema, che dovrebbe essere completata nel 2016. Ma i giovani hanno ricominciato a protestare, affermando che i cambiamenti avvengono troppo lentamente.

Gli studenti chiedono, in particolare, che il governo centrale assuma direttamente la responsabilità dell’istruzione, togliendo le competenze alle municipalità.