ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Nord, capo delle forze armate giustiziato per un pisolino

Lo riferiscono i servizi segreti sudcoreani. Nuovo episodio delle purghe volute da Kim Jong-un.

Lettura in corso:

Corea del Nord, capo delle forze armate giustiziato per un pisolino

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarebbe stato ucciso per aver sonnecchiato durante un evento militare il capo delle forze armate della Corea del Nord.

Si tratta dell’ultimo episodio delle purghe volute da Kim Jong-un, che ha preteso un plotone di esecuzione dotato di armi antiaereo per giustiziare Hyon Yong-chol, reo, secondo i servizi segreti della Corea del Sud, di essersi addormentato in occasione pubblica e di non aver seguito a dovere le istruzioni del dittatore.

L’accusa contro Hyon, ucciso intorno al 30 aprile, è stata di “slealtà e mancanza di rispetto” verso il leader
supremo.

La stessa intelligence sudcoreana riferisce che dall’inizio dell’anno altri 15 alti funzionari sono stati passati per le armi. Nel 2013 Kim fece giustiziare Jang Song-taek, suo zio, tutore e numero due del regime, per “alto tradimento”.