ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il segretario di Stato Usa John Kerry si è recato a Sochi

Lettura in corso:

Il segretario di Stato Usa John Kerry si è recato a Sochi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il segretario di Stato Usa John Kerry si è recato a Sochi, sul mar Nero, nella residenza estiva del presidente russo per incontrare il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov e il leader del Cremlino Vladimir Putin. Al centro dei colloqui dovrebbero esserci i conflitti in Ucraina, Siria e i negoziati sull’Iran.

Secondo un twitter inviato da Kerry l’incontro si sarebbe svolto in un ambiente franco e positivo.
Entusiasta invece la dichiarazione del ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov, che ha detto che il colloquio che è durato 4 ore “è andato meravigliosamente”.

Relazioni USA russia vivono una crisi profonda. Relazioni mai state così problematiche dalla fine della guerra fredda. Le cause sono da ricercarsi nell’annessione della Crimea (marzo 2014) e nel conflitto tra separatisti pro russi e le forze pro occidentali nell’est dell’Ucraina.

Dopo la conclusione degli accordi di Minsk, a metà febbraio, Washington accusa i russi di non aver ritirato dall’est dell’Ucraina armi pesanti come, le batterie anti-aeree, i carri armati e l’artiglieria.

Dopo un anno di tensione tra Stati Uniti e Russia, si intravvedono tra i due paesi i primi timidi segnali di distensione. Kerry prima dell’incontro con i vertici russi aveva parlato ai giornalisti della necessità di aprire una cooperazione con il Cremlino.

Per il momento fino alla conferenza stampa sull’incontro vige il totale top secret.

No ha trascendido hasta ahora nada del encuentro, excepto que Lavrov le regaló hoy al secretario de Estado norteamericano patatas y tomates rusos, en respuesta a los dos ejemplares de patata de Idaho con que Kerry le había obsequiado en su reunión en enero de 2014.

‘‘L’agenda e’ molto ampia, naturalmente’‘, aveva dichiarato il portavoce del presidente russo Peskov, precisando che la priorita’ sono le relazioni bilaterali. Le
sanzioni non sono in agenda ma, aveva sottolineato Peskov, ‘‘se la controparte solleva la questione, noi sicuramente presenteremo la nostra posizione’‘. Il portavoce del presidente russo ha definito ‘‘molto positiva la decisione presa dal segretario di Stato Usa di avere contatti col suo collega’‘.

Nei colloqui, secondo altre fonti russe e americane il segretario di stato Kerry riporterà al presidente russo i risultati dell’incontro con i vertici iraniani e sui colloqui sul programma nucleare che si avviano a una conclusione il 30 giugno.

Al suo arrivo Kerry ha deposto una corona di fiori al memoriale costruito nei pressi del porto di Sochi che ricorda i sovietici caduti durante la seconda guerra mondiale.

Si tratta della prima visita di Kerry in Russia dal maggio del 2013. Dopo Sochi, il capo della diplomazia americana andra’ in Turchia, per un vertice della Nato.