ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande a Cuba: "Dopo la decisione di Obama, pronti ad aiutarvi a cambiare"

Il presidente francese alla Havana da Raul e Fidel Castro. In agenda anche il consolidamento dei rapporti commerciali, prima che la prospettiva dell'abolizione dell'embargo statunitense chiuda spazi p

Lettura in corso:

Hollande a Cuba: "Dopo la decisione di Obama, pronti ad aiutarvi a cambiare"

Dimensioni di testo Aa Aa

François Hollande si infila nella breccia aperta da Barack Obama. Sulla scia del disgelo avallato da Washington, il presidente francese sbarca alla Havana e strappa il titolo di primo Capo di stato occidentale in visita a Cuba dalla recente distensione dei rapporti. Per lui in programma anche un incontro con il presidente Raul Castro e una breve visita al fratello Fidel.

Point of view

Cuba può trovare nella Francia un alleato fedele

“In seguito alla decisione presa da Obama – ha detto Hollande al suo arrivo all’aeroporto della Havana -, la Francia si propone – insieme all’Europa – di accompagnare Cuba in questo processo”. “Nella Francia – ha poi aggiunto il numero uno dell’Eliseo -, Cuba può trovare un alleato fedele”.

Decimo partner commerciale di Cuba, la Francia spera inoltre di prendere al volo il treno dell’apertura economica cubana, prima che la prospettata abolizione dell’embargo statunitense restringa spazi e margini di manovra sul mercato dell’isola.

Avviato a dicembre, il disgelo dell’Occidente con Cuba solleva una serie di interrogativi e apre altrettante opportunità. Modalità e tempi della svolta, così come prospettive e interessi commerciali dell’Occidente sono stati oggetto di un recente dibattito, ospitato dalla trasmissione The Network, di euronews.