ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, nuove scadenze in arrivo. Serve un accordo per garantire la liquidità

Lettura in corso:

Grecia, nuove scadenze in arrivo. Serve un accordo per garantire la liquidità

Dimensioni di testo Aa Aa

È iniziata l’ennesima settimana cruciale per la Grecia. Martedì 12 maggio deve rimborsare 750 milioni di euro al Fondo monetario internazionale.

Ma le pesanti scadenze si susseguono una dietro l’altra e Atene ha bisogno di strappare a Bruxelles al più presto un’intesa per garantirsi la liquidità necessaria a pagare pensioni e stipendi.

L’economista Napoleon Maravegias è convinto che “anche all’ultimo momento, finiremo per avere un accordo. Non dimentichiamoci che l’Unione Europea è solita risolvere i grandi problemi all’ultimo minuto possibile”.

Ma ci sono ancora distanze tra le parti. I creditori chiedono misure da 2,7 miliardi di euro perché la Grecia si assicuri un surplus primario dell’1% nel 2015. Il governo ritiene di potere fare a meno.

“Il primo ministro Tsipras e l’ala sinistra del suo governo – dice il corrispondente di euronews Stamatis Giannisis – rimangono tra l’incudine e il martello: sanno che non possono soddisfare i creditori del Paese senza perdere credibilità verso il loro elettorato. Ma il tempo stringe per la Grecia, presto ci dovrà essere una scelta definitiva, a prescindere da quanto sia difficile per l’economia del Paese o per il futuro di Syriza”.