ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Burundi: nuove proteste contro la candidatura di Nkurunziza

In Burundi, nelle prossime ore, centinaia di persone potrebbero scendere di nuovo in piazza, replicando la protesta di domenica organizzata da

Lettura in corso:

Burundi: nuove proteste contro la candidatura di Nkurunziza

Dimensioni di testo Aa Aa

In Burundi, nelle prossime ore, centinaia di persone potrebbero scendere di nuovo in piazza, replicando la protesta di domenica organizzata da trecento donne. I manifestanti si oppongono alla candidatura a un terzo mandato del presidente Pierre Nkurunziza che viola gli accordi di Arusha, grazie ai quali si è concluso più di un decennio di guerra civile.

“Siamo stanchi – spiega Ketin Vyabandiyaya, una delle donne protagoniste della manifestazione – vogliamo la pace. Vogliamo il rispetto della nostra nazione e della legge. La nostra costituzione è sacra. Come lo sono gli accordi di pace di Arusha. Ci hanno portato la pace dopo dieci anni di guerra in cui abbiamo perso i nostri figli. Non vogliamo che accada di nuovo”.

Gli accordi di Arusha, firmati nel 2000, prevedono al massimo due mandati per un presidente ma Nkurunziza sostiene che il suo primo non conta perché la legge è entrata in vigore mentre era già capo di Stato. Dallo scorso 26 aprile le contestazioni hanno fatto diciotto vittime. Le presidenziali si svolgeranno il prossimo 26 giugno.

57