This content is not available in your region

Blitz anti-terrorismo Macedonia. Secondo Premier evitata strage

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Blitz anti-terrorismo Macedonia. Secondo Premier evitata strage

<p>Dopo il blitz e lo scontro armato, gli interrogativi. Il Premier macedone Nikola Gruevski elogia l’operazione anti-terrorismo durata più di 24 ore a Kumanovo, città a maggioranza albanese nel Nord della Macedonia.</p> <p>Ma i residenti ieri hanno fischiato le forze speciali ed esprimono dubbi sull’accaduto. A cominciare da chi, tornando alle proprie case, ha ritrovato soltanto macerie. Fehmi Hajdari, albanese di Macedonia, abitante di Kumanovo:</p> <p>“Qui non c’era nessun terrorista. Non ho idea di cosa stiamo parlando” dice. “La famiglia qui ha sentito degli spari, stavano dormendo. Sono scappati dalla finestra e si sono nascosti nel seminterrano fino a quando non è finito tutto e a notte fonda sono usciti”.</p> <p>Negli scontri a fuoco sono rimasti uccisi, secondo le autorità di Skopje, 14 membri di un gruppo della guerriglia albanese proveniente dal Kosovo e 8 agenti delle forze dell’ordine macedoni.</p> <p>Secondo il Primo Ministro Nikola Gruevski, l’operazione avrebbe evitato l’uccisione di 8.000 persone, potenziali vittime di attentati.</p> <p>“La polizia macedone ha condotto un’operazione di alto profilo professionale. Neutralizzare terroristi che puntavano a destabilizzare la Macedonia è stato un gesto eroico, da patrioti” ha detto durante una conferenza stampa.</p> <p>L’Osce ha espresso preoccupazione per la stabilità dell’Ex-Repubblica-Yugoslava di Macedonia (Fyrom, il nome ufficiale della Repubblica di Macedonia). Sulla vicenda la Nato ha chiesto che venga condotta un’inchiesta approfondita.</p>