ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: chiude con i fuochi d'artificio 9 maggio, celebrazione della "grande guerra patriottica"

Si è concluso con uno spettacolo di fuochi d’artifcio e una Mosca illuminata a giorno questo 9 maggio. A 70 anni dalla vittoria sul nazismo, la

Lettura in corso:

Russia: chiude con i fuochi d'artificio 9 maggio, celebrazione della "grande guerra patriottica"

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è concluso con uno spettacolo di fuochi d’artifcio e una Mosca illuminata a giorno questo 9 maggio. A 70 anni dalla vittoria sul nazismo, la Russia commemora in grande stile il trionfo in quella che viene chiamata “la grande guerra patriottica”. Nel pomeriggio circa 16,000 soldati avevano sfilato di fronte a centinaia di migliaia di persone. Una manifestazione di forza in stile sovietico per ricordare i 26 milioni di morti russi nel conflitto.

“Questa grande vittoria rimarrà per sempre un apice di eorismo nella storia del nostro paese”, ha detto il presidente Vladimir Putin. “Ma ricordiamo anche i nostri alleati la Gran Bretagna, la Francia e gli Stati Uniti per il loro contributo alla vittoria contro Hitler”.

La nota stonata di un programma, organizzato nei minimi dettagli, è stata la mancanza di ospiti occidentali di rilievo. Presente il presidente cinese. Assenti, a causa delle tensioni con l’Ucraina e dell’annessione della Crimea, molti capi di stato e di governo come Cameron, Hollande o la Merkel.