ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica di Macedonia, 22 morti negli scontri di Kumanovo

Sporadici scontri continuano nella località di Kumanovo, nella Repubblica di Macedonia, dopo l’operazione di polizia che sabato ha lasciato sul

Lettura in corso:

Repubblica di Macedonia, 22 morti negli scontri di Kumanovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sporadici scontri continuano nella località di Kumanovo, nella Repubblica di Macedonia, dopo l’operazione di polizia che sabato ha lasciato sul terreno 22 morti, tra cui otto poliziotti, e 37 feriti.
Secondo fonti ufficiali, le forze speciali di polizia avrebbero affrontato un gruppo armato giunto da un non specificato Paese straniero, ma non c‘è modo di verificare tali informazioni.
Kumanovo si trova al confine col Kosovo, a una quarantina di chilometri dalla capitale Skopje, in un territorio che in passato ha conosciuto disordini e rivolte contro il potere centrale. Secondo l’opposizione politica, si tratta di un’operazione organizzata dal governo per regolare non meglio precisati conti.
“Tutto ciò non è nell’interesse dei cittadini e del Paese – dice un residente di Kumanovo -. Non voglio fare speculazioni, ma credo che dovremo attendere qualche anno per sapre con chiarezza cosa sta accadendo qui in queste ore”.
Gran parte della popolazione di Kumanovo è stata evacuata dalle zone più a rischio. Nessun civile è rimasto coinvolto negli scontri a fuoco. Il presunto gruppo armato che le forze speciali stanno combattendo potrenbbe essere composto da persone di etnia albanese. La minoranza di origine albanese ammonta al trenta per cento della popolazione della repubblica di Macedonia.