ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La moda ai tempi della guerra

Lettura in corso:

La moda ai tempi della guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

70 anni fa l’ 8 maggio del 1945, la guerra in Europa volgeva al termine. In Gran Bretagna una folla festante si era riversata nelle strade di Londra

70 anni fa l’ 8 maggio del 1945, la guerra in Europa volgeva al termine. In Gran Bretagna una folla festante si era riversata nelle strade di Londra davanti a Buckingham Palace, a Trafalgar Square in un moto spontaneo di liberazione dall’incubo degli orrori e delle privazioni.

Adesso, presso il londinese Imperial War Museum, una mostra racconta la vita ai tempi della guerra, le vicende del fronte interno e la moda di allora, gli abiti che indossavano le donne e i reperti di una vita quotidiana non proprio felice.

Laura Clouting, storica dell’Imperial War Museum: “Nel 1941 il governo decise di razionare anche i vestiti quando già c’era il razionamento per i generi alimentari e il resto. Significava che sarabbe stato impossibile comprarsi piu’ di un abito all’anno. In questo modo si riduceva drasticamente le possibilità di comprarsi cose nuove da mettersi addosso”.

Queste limitazioni hanno incoraggiato tutti a far durare più a lungo gli abiti grazie a rammendi, modifiche, riciclaggi di vecchie stoffe da destinare a nuove creazioni. Si limitarono anche bottoni, tasche e pieghe. Gli abiti maschili non potevano avere risvolti.

Laura Clouting:“Quello che si vede in tempo di guerra diventa il nuovo trend che finisce per essere definito dalla guerra stessa, con la semplificazione delle linee, tutto diventa molto semplice e ordinato, uno stile che ancor oggi viene riferito all’idea di uno stile classico anni Quaranta”.

Ma il razionamento e la mancanza di tutto non finirono subito: i cascami della guerra non si cancellano coi cessate il fuoco.

La mostra “Fashion on the ration” resta aperta all’Imperial War Museum di Londra fino al 31 di agosto.

http://www.iwm.org.uk/exhibitions/iwm-london/fashion-on-the-ration