ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Regno Unito. La vittoria a valanga dei nazionalisti scozzesi

È la vera vincitrice delle politiche 2015. Non è possibile derubricare il risultato dei nazionalisti scozzesi di Nicola Sturgeon a semplice voto

Lettura in corso:

Elezioni Regno Unito. La vittoria a valanga dei nazionalisti scozzesi

Dimensioni di testo Aa Aa

È la vera vincitrice delle politiche 2015. Non è possibile derubricare il risultato dei nazionalisti scozzesi di Nicola Sturgeon a semplice voto identitario. Il quasi cappotto dello SNP con 58 deputati probabili su 59 possibili secondo gli exit polls è un risultato a cui nemmeno la Sturgeon su twitter voleva dar credito.

Perché l’understatement sembra essere il marchio di fabbrica della signora Sturgeon.

Quarantacinque anni, leader dell’Snp e first lady scozzese dopo il passo indietro fatto da Alex Salmond lo scorso settembre, è laureata in legge ed ha lavorato come avvocato prima di dedicarsi a tempo pieno alla politica. Le sue capacità sono ormai riconosciute a livello nazionale e ormai a anche a Londra dovranno fare i conti con lei che è stata capace di ribaltare la sconfitta al referendum separatista dell’anno scorso in una grande vittoria.

“La sua figura fa sfigurare quelle degli altri politici”, dice un analista, “si può essere o meno d’accordo con Nicola Sturgeon, ma ha cambiato la politica, non solo in Scozia, ma nell’intero Regno Unito”.

A differenza degli altri politici la Sturgeon ha puntato sui giovani tanto da proporre l’abbassamento del diritto di voto da 18 a 16 anni. È forse meno carismatica di David Cameron, meno provocatrice di Nigel Farage, ma è stata capace di stendere i laburisti di Ed Milliband è ormai in tutto il paese dovranno fare i conti con lei.