ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Gran Bretagna. Seggi aperti, esito incerto

La Gran Bretagna va oggi alle urne per una tornata elettorale dominata dall’incertezza. Tutti i sondaggi sono concordi nel prevedere un testa a testa

Lettura in corso:

Elezioni in Gran Bretagna. Seggi aperti, esito incerto

Dimensioni di testo Aa Aa

La Gran Bretagna va oggi alle urne per una tornata elettorale dominata dall’incertezza. Tutti i sondaggi sono concordi nel prevedere un testa a testa tra il premier uscente, il conservatore David Cameron, e il suo sfidante laburista, Ed Milliband, separati da meno di un punto percentuale. Nessuno dei due partiti avrebbe comunque la maggioranza assoluta di 326 seggi, ragione per la quale sarà necessario costituire una coalizione di governo.

Attesa anche per il risultato degli antieuropeisti dell’Ukip di Nigel Farage, che in base ai sondaggi otterrebbe un 14 per cento ma soli cinque deputati.

In crescita i nazionalisti scozzesi di Andreea Sturgeon, che con un programma più a sinistra di quello dei laburisti, puntano a conquistare almeno 50 dei 59 collegi uninominali di Scozia.

Infine, i centristi Liberaldemocratici guidati dal vicepremier Nick Clegg, potrebbero diventare l’ago della bilancia nel caso di coalizioni sia di centrodestra che di centrosinistra.

Sono chiamati alle urne 45 milioni di cittadini, e si può votare fino a stasera alle 22, ora locale. Secondo molti osservatori se dai risultati non emergerà una chiara e stabile maggioranza, il rischio di ulteriori elezioni anticipate non sarà per niente escluso.