ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, condanna a morte per quattro. Hanno linciato una ventisettenne accusata falsamente di aver offeso il Corano

Lettura in corso:

Afghanistan, condanna a morte per quattro. Hanno linciato una ventisettenne accusata falsamente di aver offeso il Corano

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tribunale di primo grado di Kabul ha condannato a morte quattro degli uomini accusati di aver partecipato al linciaggio di una ventisettenne, lo scorso 19 marzo, accusata falsamente di aver profanato il Corano.

Per quell’assassinio, alla sbarra sono finite 49 persone, tra cui 19 poliziotti. Oltre alle quattro pene capitali il giudice ha deciso anche condanne a 16 anni di reclusione per altri 8 imputati.

La donna fu attaccata da una folla inferocita, bastonata a morte e poi finita da un’auto che le passo’ più volte sul corpo, dopo che alcuni sconosciuti l’avevano accusata di blasfemia per aver dato alle fiamme un libro sacro all’Islam.

Ma una inchiesta ha appurato che l’accusa era totalmente falsa e che la giovane, prima di essere attaccata, stava rimproverando alcune persone, fra cui un mullah, di loschi affari.