ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: previsioni economiche al ribasso. Migliora la crescita della zona euro

Precipita ancora una volta la crescita in Grecia, secondo le previsioni della Commissione europea l’economia greca crescerà dello 0.5% quest’anno

Lettura in corso:

Grecia: previsioni economiche al ribasso. Migliora la crescita della zona euro

Dimensioni di testo Aa Aa

Precipita ancora una volta la crescita in Grecia, secondo le previsioni della Commissione europea l’economia greca crescerà dello 0.5% quest’anno, con un netto peggioramento dall’inizio dell’anno. E si allonta un accordo sulla riduzione del debito pubblico greco che salirà al 180%.

“La Commissione europea sta lavorando passo dopo passo, non vogliamo discutere del debito greco prima di concludere sulle riforme. Spero che il prossimo eurogruppo l’11 maggio possa dire: si’ ci sono progressi, siamo sulla strada giusta”- ha affermato il commissario agli affari economici Pierre Moscovici.

A Bruxelles Moscovici ha incontrato il ministro delle finanze greco Varufakis, alla disperata ricerca di un accordo con i suoi creditori, malgrado il ministro tedesco delle finanze Schauble abbia già espresso scetticismo:

“E’ importante – ha detto Varufakis- che si consolidino i progressi fatti, e si vada avanti cercando di colmare le differenze attuali e portando la Grecia ad una situazione in cui possiamo guardare avanti, a nuovi accordi con le istituzioni e con i nostri partner, affinché si superino le difficoltà di liquidità che sta affrontanto la Grecia”.

Le previsioni per l’economia greca sono tanto piu’ negative se osservate nel constesto dell’Eurozona. Grazie all’iniezione di liquidità della Banca centrale europea e complice il basso prezzo del petrolio, la crescita si attesterà allo 1.5% per la zona euro quest’anno, e confermato un +0.6% per l’Italia.

In miglioramento le stime per la crescita italiana l’anno prossimo che dovrebbe salire allo 1.4% Sull’economia italiana continua a pesare il debito pubblico pari al 133.1% del Pil.

Con una crescita che rimane debole, Bruxelles invita l’Italia a portare avanti una politica di bilancio prudente con riforme ambiziose.