ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Texas, sparatoria a una mostra di vignette su Maometto. Uccisi i due attentatori

C‘è una mostra a Garland, vicino Dallas, in Texas: vengono esposte vignette su Maometto. Due uomini a bordo di un’auto raggiungono la sede

Lettura in corso:

Texas, sparatoria a una mostra di vignette su Maometto. Uccisi i due attentatori

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è una mostra a Garland, vicino Dallas, in Texas: vengono esposte vignette su Maometto. Due uomini a bordo di un’auto raggiungono la sede dell’evento e, dal parcheggio antistante l’edificio, aprono il fuoco ferendo un addetto alla sicurezza disarmato. I poliziotti rispondono agli spari uccidendo i due uomini. Gli artificieri ispezionano l’auto nel timore della presenza di esplosivi.

“Abbiamo iniziato ad evacuare i negozi nei dintorni: la nostra preoccupazione era il veicolo che hanno usato; avrebbe potuto contenere esplosivo”

Sono passati 4 mesi dagli attacchi parigini contro il settimanale Charlie Hebdo: la stessa paura è tornata, in Texas, negli Stati Uniti.

“Quando siamo andati a dormire abbiamo sentito boom boom boom. Ho detto:“era il rumore di spari?” poi ho pensato “no, non qui. Saranno fuochi d’artificio”. Ci siamo sdraiati 30 secondi e sono arrivati i poliziotti ad evacuare l’intera area”.
All’evento, organizzato in nome della libertà di espressione, partecipava anche il politico ultraconservatore olandese Geert Wilders noto per le sue posizioni anti-Islam.
Non vi erano state minacce o sentori di pericolo prima dell’evento.
Su Twitter un membro dell’Isil ha dichiarato che gli autori dell’attacco sono due affiliati al gruppo terroristico