ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi vende i Rafale a Doha. In cambio diritti di volo per Qatar Airways?

Lettura in corso:

Parigi vende i Rafale a Doha. In cambio diritti di volo per Qatar Airways?

Dimensioni di testo Aa Aa

Le rotte dell’aviazione militare e civile si incrociano nell’ultima storia che vede protagonisti i Rafale, i jet da combattimento francesi. Lunedì François Hollande era a Doha, a fianco dell’emiro Tamim bin Hamad al-Thani, per la firma di un contratto d’acquisto di 24 velivoli da parte del Qatar.

Incasso: 6,3 miliardi di euro. Che si somma alla soddisfazione di Parigi nel vedere l’aereo recuperare quota sui concorrenti americani e britannici. Per oltre un decennio il velivolo prodotto da Dassault era rimasto, in termini di esportazioni, confinato entro lo spazio aereo francese. L’unico cliente era stato l’esercito di casa, almeno fino a febbraio, quando sono comparsi i primi contratti: prima l’Egitto, poi l’India, e ora il Paese mediorientale.

Per i media francesi Parigi ha cominciato a scendere a patti. Il caso in questione sarebbe legato alla concessione a Qatar Airways di diritti di traffico supplementare verso la Francia. Hollande nega l’esistenza di contropartite, parlando di “due negoziati paralleli”. Ma l’accordo ha scatenato la rabbia di Air France, che già accusava i vettori del Golfo di concorrenza sleale perché sovvenzionati dai rispettivi Stati.