ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: sospetti su offensiva di terra saudita e accuse per l'uso di bombe a frammentazione

Soldati della coalizione araba, guidata da Riad, alcune decine secondo fonti sul terreno, sarebbero sbarcati ad Aden, nello Yemen, per sostenere le

Lettura in corso:

Yemen: sospetti su offensiva di terra saudita e accuse per l'uso di bombe a frammentazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Soldati della coalizione araba, guidata da Riad, alcune decine secondo fonti sul terreno, sarebbero sbarcati ad Aden, nello Yemen, per sostenere le forze lealiste contro i ribelli Houthi.

Un sospetto subito rispedito al mittente dall’Arabia Saudita che coordina la coalizione. Se il fatto venisse confermato però, potrebbe voler dire che si sta preparando una campagna di terra.

Altro sospetto, questo infame, è che nelle operazioni antiribelli, la coalizione usi bombe a frammentazione, vietate dalle convenzioni internazionali. Sono ordigni che più che uccidere causano devastanti ferite. Una persona rimasta paralizzata o storpia, dopo essere stata vittima di questi oggetti provoca più danni di un morto a una comunità che deve farsene carico. Ci sono immagini che ne provano l’uso. Non si tratta di bombe sganciate, ma paracadutate e che esplodono a una certa distanza dal suolo. L’uso è considerato un crimine di guerra.

In questo caso i comandi sauditi non hanno commentato.

Nella campagna contro i ribelli sciiti che sarebbero sostenuti dall’Iran sono morte almeno 1300 persone. Svariate migliaia i feriti. Le organizzazioni umanitarie denunciano l’impossibilità di portare aiuti alla popolazoione civile.