ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, la banca centrale taglia i tassi di un punto e mezzo

Lettura in corso:

Russia, la banca centrale taglia i tassi di un punto e mezzo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un punto e mezzo di ribasso per il tasso di riferimento in Russia, che resta comunque a livelli elevatissimi: 12,5%, dopo la serie di ritocchi in senso opposto che l’istituto centrale aveva imposto, per un totale di 11 punti e mezzo, lo scorso anno.

La Banca di Russia lo ha stabilito in una riunione alla quale è stato invitato il ministro delle Finanze Anton Siluanov.

La settimana scorsa lo stesso membro del governo aveva affermato che il rublo stava risalendo troppo velocemente la china, dopo il crollo verticale registrato sin dall’inizio della crisi ucraina e accelerato sul finire dello scorso anno, in particolar modo con il crollo del prezzo del petrolio.

Ce ne volevano 68, a inizio anno, per acquistare un dollaro. Il picco negativo, a dicembre, era stato a 80. Ora ne sono necessari 51.

Resta molto elevata l’inflazione e non molto migliori le aspettative, ma la banca centrale si è detta pronta a ulteriori tagli se dovesse calare sotto il 16,5% attuale.

L’economia, con una contrazione del 2,2% nel primo trimestre, appare ancora lontana dalla via del recupero.